Dolore Cervicale - Neck Pain

Il dolore al collo è definito dallo studio Global Burden of Health 2010 come "dolore al collo con o senza dolore riferito in uno o entrambi gli arti superiori che dura per almeno un giorno" [1]

Il dolore al collo si presenta comunemente in tutto il mondo e causa disabilità e costi economici. Il dolore e l'invalidità associati al dolore al collo hanno un grande impatto sugli individui e sulle loro famiglie, comunità, sistemi sanitari e imprese.

La prevalenza è generalmente più alta nelle donne che negli uomini, più alta nei paesi ad alto reddito rispetto ai paesi a basso e medio reddito,più elevata nelle aree urbane rispetto a aree rurali e avente picchi intorno ai 45 anni. I tassi di recidiva e cronicità del dolore al collo sono alti. La maggior parte delle persone con dolore al collo non ha una completa risoluzione dei sintomi, con tra il 50% e l'85% di coloro che soffrono di dolore al collo che riporta il dolore al collo ancora da 1 a 5 anni più tardi. Childs et al suggeriscono che il 30% dei pazienti con dolore al collo svilupperà sintomi cronici e il 37% delle persone che soffrono di dolore al collo segnalerà problemi persistenti per almeno 12 mesi. In condizioni croniche, il percorso può essere stabile o fluttuante, ma nella maggior parte dei casi può essere classificato come ricorrente, caratterizzato da periodi di miglioramento relativo seguiti da periodi di peggioramento relativo.

I fattori di rischio per il dolore al collo condividono somiglianze con altre condizioni muscolo-scheletriche come genetica, psicopatologia (ad es. Depressione, ansia, scarsa capacità di coping, somatizzazione), disturbi del sonno, fumo e stile di vita sedentario.

I fattori di rischio unici per il dolore al collo includono una storia di dolore al collo , trauma (ad es. Traumi cerebrali e lesioni da colpo di frusta) e alcune lesioni sportive (ad esempio, lotta, hockey su ghiaccio, calcio). Sebbene in alcuni studi siano stati riscontrati alcuni impieghi come impiegati di ufficio e informatici, lavoratori manuali e operatori sanitari, per avere una maggiore incidenza di dolore al collo, i principali fattori di lavoro associati alla condizione sono bassa soddisfazione lavorativa e percezione ambiente di lavoro scadente.

neck pain

Classificazione e Management

Una volta escluse Red Flags, la valutazione clinica fisioterapica cercherà di individuare, attraverso prove e test funzionali, che tipo di disturbo presenta il paziente, inquadrando il dolore al collo in una delle 4 seguenti categorie:

  1. dolore al collo con deficit di mobilità;
  2. dolore al collo con mal di testa(cefalea cervicogenica)
  3. dolore al collo con dolore irradiato agli arti (radiculopatia);
  4. dolore al collo con compromissione del coordinamento del movimento (come nel caso del colpo di frusta).

Per ogni categoria individuata , la gestione del disturbo avrà differenti approcci in base al fatto che si tratti di un disturbo acuto o cronico. In generale si cercherà di ridurre inizialmente il dolore e a questo scopo la terapia medica, la terapia manuale del rachide toracico e cervicale , la corretta educazione del paziente e l’esercizio terapeutico mirati al recupero articolare e/o alla riduzione del sintomo sono le terapie aventi maggior efficacia.

Nella gestione dei disturbi sub acuti e cronici , l’esercizio terapeutico multimodale è la terapia con maggior efficiacia (Esercizi per le regioni cervicali / scapolo-toraciche: esercizio neuromuscolare (ad es. Coordinazione, propriocezione , stretching, rinforzo , allenamento di resistenza, condizionamento aerobico). Sarà quindi importante inquadrare funzionalmente il tipo di disturbo correlato al problema cervicale in maniera tale da poter strutturare un piano di trattamento specifico e dosato sul singolo paziente, tenendo in considerazione la sfera psico- sociale , spesso coinvolta nella sintomatologia. E’ altresi importante, soprattutto nella gestione dei disturbi cronici, che il paziente porti a termine un programma di esercizio domiciliare indicato dal Fisioterapista.

Contattaci per una valutazione!

 

 

Fisioterapia e osteopatia ad aprilia e albano laziale
© 2017 Alessio Minori | P.IVA: 07731571001

Cookie Policy